Insieme a tutto ciò che riguarda l’arredamento di una casa così come di un ufficio, la scelta delle porte interne è una parte fondamentale nel definire lo stile desiderato. Oggi più che mai le porte interne sono veri e propri elementi d’arredo, e non hanno solo il ruolo di separazione degli ambienti. Possono anche essere invisibili, apparire solo quando serve o mimetizzarsi, fino a scomparire. A seconda dello stile possono anche diventare il fulcro dell’ambiente in cui sono inserite. Meglio però scegliere un filo conduttore di stile e colore, per evitare contrasti non armoniosi col resto della casa.

 

Come sceglierle

Le porte interne sono adattabili a ogni esigenza di estetica e spazio e offrono un’ampia gamma di soluzioni funzionali, grazie a nuovi materiali e tecniche di lavorazione. Al momento dell’acquisto vanno valutati vari aspetti, oltre ovviamente a estetica e funzionalità, e devono essere in grado di attutire i rumori e isolare termicamente. Vanno anche considerati lo spazio a disposizione, la modalità di apertura e, cosa non meno importante, il prezzo, sul quale incidono materiali, dimensioni e finiture, soprattutto in caso di soluzioni realizzate su misura.

 

I materiali

Sono essenzialmente tre: il legno e il vetro sono quelli privilegiati, a cui si aggiunge l’alluminio, soprattutto in combinazione con uno degli altri due. Il legno è molto utilizzato perché è un classico sempre attuale, sta bene in tutti i contesti e dona calore agli ambienti. Le porte di vetro possono essere con o senza telaio fisso di legno o metallico, ma tutte le soluzioni garantiscono sicurezza. Per quel che riguarda l’alluminio, è un materiale leggero e riciclabile che viene utilizzato per le parti strutturali, ovvero telaio e controtelaio, in abbinamento a porte in vetro oppure in legno.

 

Le maniglie

Vanno scelte insieme alla porta, coordinate oppure in modo da creare un contrasto. Sono realizzate in metallo, soprattutto ottone, e devono essere pratiche da afferrare, magari con qualche dettaglio di stile, come forma o finitura. Linee stilizzate e quadrate sono adatte per porte moderne, mentre forme più sagomate e arrotondate si abbinano a modelli più classici. Oltre al cromato lucido o satinato, molto attuali sono le finiture bronzo, brunito, rame o antracite. Importante il trattamento superficiale che, abbinato ad alcune finiture, ne aumenta la resistenza nel corso del tempo. Oltre ai modelli con impugnatura, per le porte a battente, ci sono quelli specifici per le scorrevoli: a incasso, con una vaschetta in cui inserire le dita per spostare l’anta, o i maniglioni sporgenti per quelle esterno muro.

Per maggiori informazioni contatta Menoni Serramenti, sede e showroom a Ladispoli, Via Aldo Moro, 24. Showroom a Roma: Via delle Quattro Fontane, 128/129. Telefoni: +39 069910108, +39 064872657 e +39 3336978899. Contatto Whatsapp: +39 338 5804286.

Oppure visita il sito internet www.menoni1952.com e scrivi una mail agli indirizzi info@menoni1952.com e info@menonisrl.com.

Facebook
YouTube
Instagram
  MENONI SRL UNIPERSONALE | Sede Legale: V. Aldo Moro 24, 00055 LADISPOLI (RM) | rea: 1113337 | capitale: 10.000 €. | P. Iva: 08699901008    Privacy Policy - Cookie Policy

si4web

© 2018 | All rights reserved